Attualità/Mondo/My opinions

09/11

Era un martedì. Era un giorno caldo di fine estate. Un giorno come un altro. Svegliarsi. Fare qualche commissione. Mangiare. Andare a lavorare. Era un giorno normale, nella vita di ogni essere umano. Fino alle 15.40. Dopo quell’ora, quel minuto più niente e’ stato normale. Niente. Ero arrivata in agenzia da circa un’ora. Stavo sbrigando … Continua a leggere

Vota: